RE-CAKE #9: Balsamic cherry pie


CHERRY PIE OK 005
Fammi indovino che ti farò ricco; lo avete di sicuro sentito almeno una volta.
Come spesso accade i modi di dire popolari nascondono un fondo di verità.

Se avete la pazienza e la bontà di leggere ed arrivare alla fine del post, capirete.
Ecco una ricetta realizzata per prendere parte ad un gioco, Re-Cake, nato dall’idea di cinque foodblogger, ElisaMiria, Silvia, Silvia e Sara.
In cosa consiste Re-Cake?
Semplice, si tratta di rifare un dolce, molto spesso della tradizione americana, proposto ogni inizio del mese, attenendosi al regolamento del gioco.
Io l’ho scoperto da qualche tempo, ma mi pareva sempre troppo per le mie capacità.
Una volta troppo complicato (per me), l’altra troppo poco il tempo che mi era rimasto per provare a fare qualche cosa di presentabile, ..troppo…
Questo mese invece, forse proprio per il tipo di torta scelta, mi sono detta: perchè no?
Ma c’era ancora un troppo in giro! Trooppo caldooo per accendere il forno!!
Ormai è deciso, avanti si parte!
Ecco la sfida per il mese di Giugno: una particolare torta di ciliegie, una Balsamic cherry pie with black pepper crust.
Il guscio ricorda la nostra pasta brisée con l’aggiunta di un pizzico di pepe nero macinato, mentre il ripieno è stata un’esperienza sensoriale incredibile.
Un crescendo di profumi di chiodo di garofano, di aceto balsamico e di vaniglia che hanno invaso tutta la casa, per arrivare al culmine inebriando i sensi con l’assaggio del dolce una volta pronto.
Tre precisazioni:
– la prima: pur mantenendo gli ingredienti come da regolamento, ho dimezzato le dosi;
– la seconda: ho realizzato il cestino per una romantica monoporzione  ed una crostata in uno stampo a cerniera da 20 cm. di diametro;
– la terza: se lo avessi saputo avrei aspettato qualche giorno e non sarei stata costretta a stendere l’impasto sul ripiano del frigorifero tanto era il caldo nella mia cucina, ma…fammi indovino che ti farò ricco!!
CHERRY PIE OK 002

Re-Cake #9 Balsamic cherry pie

Ingredienti

Per il ripieno:
1,5 kg di ciliegie disossate
220 g di zucchero di canna
2 cucchiai di miele (io di tiglio)
3 cucchiai di aceto balsamico
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di chiodi di garofano (io 3 interi)
75 g di farina 00
2 cucchiai di maizena
3 cucchiai di burro, sciolto
Per la pasta:
600 g di farina 00
225 g di burro freddo
1 cucchiaio di zucchero
4-6 cucchiai di acqua fredda
1 cucchiaino raso di sale fino
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
Per la glassa:
1 uovo sbattuto
1 cucchiaio di acqua
Procedimento
Per il ripieno ho messo in una casseruola tutti gli ingredienti, ho mescolato e portato a bollore facendo cuocere per 15 – 20 minuti mescolando con attenzione per non rompere troppo le ciliegie.  Se volete la frutta più morbida proseguite la cottura per altri 10 minuti. Togliere dal fuoco e fare raffreddare.
Per la pasta dato l’alta temperatura ho messo in un mixer la farina (io ho usato 270 g di farina 00 e 30 g di fioretto di mais), lo zucchero, il sale e il pepe, ho aggiunto il burro tagliato a pezzetti ben freddo e ho sabbiato l’impasto brevemente. Ho aggiunto a questo punto l’acqua fredda un cucchiaio alla volta fino ad ottenere la giusta consistenza controllando che stringendo un pezzetto di impasto con le dita non si sbriciolasse più.
Ho steso la pasta su carta forno allo spessore di 1 cm.circa e ho messo in frigo coperta con pellicola per almeno 30 minuti.
Ho ritagliato due strisce, una di 25 cm. di lunghezza per 5 cm. di altezza e l’altra 10 cm. per 1,5 cm., in un cartoncino morbido rivestendolo con un foglio di alluminio per poterlo utilizzare come stampo per il cestino. Per la base ho usato una formina rotonda di alluminio.
Ho acceso il forno a 190°
Ho ritagliato la pasta raffreddata e montato il cestino riempiendolo con le ciliegie  ormai fredde. Per la crostata ho steso la base, aggiunto il ripieno e decorato con le strisce.
A questo punto ho spennellato con l’uovo sbattuto e l’acqua ed infornato in modalità statica per circa 45 minuti per il cestino, mentre per la crostata ho proseguito la cottura ancora altri 20 minuti circa.
Se la superficie tende a scurire troppo velocemente coprite con un foglio di alluminio.
Lasciare intiepidire prima di servire.
CHERRY PIE OK 001
CHERRY PIE OK 003
CHERRY PIE OK 004
 Con questa ricetta partecipo a RE-CAKE #9 di Giugno
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche...

8 commenti

  • Ketty Valenti
    19 giugno 2014 at 9:05

    Simpatico il tuo post….e’bellissima l’idea che hai avuto per il Re-Cake,e’un’ansia che appartiene a tutte ma tu sei stata bravissima,complimenti
    Z&C

  • tiziana marconetti
    20 giugno 2014 at 5:30

    Patrizia!!!!!!!!!!!!!!!! che spettacolo!
    hai fatto una torta magnifica! (io la devo ancora pubblicare! )

    ^-^ baciotti

  • ~ Inco
    22 giugno 2014 at 16:28

    Me è bellissimo questo cestino di ciliegie!!
    Spettacolare!!
    Buona serata.
    Inco

  • 2 Amiche in Cucina
    29 giugno 2014 at 19:56

    ciao, carinissimo il tuo cestino, e hai ragione, qui da me stasera, è quasi freddino, grazie per aver partecipato.
    Miria

    • patrizia vendramin
      30 giugno 2014 at 19:00

      ciao Miria, è stata una piacevole scoperta questo gioco!!! A presto 🙂

LEAVE A COMMENT

Seguimi anche su…

CONGRANODISALE

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Collaboro con La scuola di Cucina Intelligente

Gioco con

Image and video hosting by TinyPic