L’uovo di arlecchino


L'UOVO DI ARLECCHINO OK 001

Cosa portare in tavola ogni giorno, due volte al giorno, non sempre è impresa facile.Veniamo poi da un periodo di assidua frequentazione della cucina dovuto alle festività appena trascorse, perciò anche la fantasia può risentire di questo sfruttamento intenso.Quindi, impacchettato Natale e riposto in soffitta con tutte le sue scatole, ho considerato che il periodo del Carnevale è già cominciato.
Ecco come mi è venuta l’idea per rendere più simpatico un semplice uovo al tegamino.

L’uovo di arlecchino

Ingredienti
2 uova
1 carota
80 g. pisellini
80 g. mais
1 costa di sedano bianco
1 porro – solo la parte bianca
1 fetta di speck dello spessore di mezzo centimetro
olio evo
sale, pepe
Procedimento
Portare a bollore dell’acqua leggermente salata in un pentolino.
Tagliare a cubetti la carota e tuffarla insieme ai piselli nell’acqua in ebollizione facendo cuocere per due minuti. Scolare, raffreddare e tenere da parte.
Scaldare un cucchiaio di olio in una padella larga, stufare dolcemente il porro tagliato a rondelle sottili e il sedano a dadini per qualche minuto. Aggiungere i piselli, le carote, il mais, fare insaporire e regolare di sale e pepe.
Suddividere le verdure in due pirofile e tenere in caldo.
Nella stessa padella delle verdure aggiungere un filo di olio e cuocere le uova lasciando il tuorlo appena morbido. Nel frattempo tagliare a dadini lo speck.
Togliere le uova ed adagiarle sulle verdure.
Fare saltare velocemente i dadini di speck nella stessa padella dopo aver tolto le uova e completare l’impiattamento.
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche...

LEAVE A COMMENT

Seguimi anche su…

CONGRANODISALE

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Collaboro con La scuola di Cucina Intelligente

Gioco con

Image and video hosting by TinyPic