Gnocchi di ricotta, pesto di spinaci e mandorle


Avete presente quando il sole batte ed entra con tutta la sua forza dalle finestre inondando la casa di luce?  Bene, questa settimana è capitato quasi tutti i giorni e la conseguenza oltre ad una carica di energia positiva è stata la presa di coscienza riguardo ad un lavoro rimandato e per la maggior parte delle volte svolto al minimo sindacale.

Mi riferisco al fatto di dare una bella ripulita, in modo scientifico, alla casa.
Cosa c’entra questo con la cucina? C’entra, c’entra…perchè le intenzioni sono quasi sempre buone, ma poi le cose possono prendere una piega diversa…
Infatti è stato sistemando cassetti e ripiani che ho ritrovato un foglio, un indizio di ricetta, perchè appuntati c’erano gli  ingredienti e zero procedimento.
Una di quelle cose che fai, scrivere sul primo pezzetto di carta che riesci a recuperare, tanto poi lo metto a posto bene, scrivo tutti i passaggi per bene e poi non lo farai mai più! L’unica certezza il tempo di cottura e la temperatura del forno. Un bel primo piatto pensato per le prossime feste.

Gnocchi di ricotta, pesto di spinaci e mandorle

Ingredienti per 4 persone:
per gli gnocchi:
500 g ricotta di bufala
40 g parmigiano grattugiato
40 g amido di mais
2 albumi
20 ml di latte freddo
un pizzico di: sale, pepe, noce moscata
per il pesto di spinaci:
100 g foglie di spinaci novelle
40 g parmigiano grattugiato
40 g mandorle pelate tritate
20 ml olio evo
sale e pepe
acqua per diluire
per 1 cialda di parmigiano:
20 g parmigiano grattugiato
Per preparare gli gnocchi amalgamare la ricotta setacciata con il parmigiano, l’amido di mais sciolto aggiungendo poco per volta il latte freddo, sale, pepe, noce moscata e gli albumi. Con il composto formare delle quenelles aiutandosi con due cucchiaini, allinearle sulla teglia da forno rivestita di carta da forno e cuocere  per circa 25 minuti a 160°. Devono rimanere bianche ed asciugare in superficie.
Nel frattempo preparare il pesto mettendo nel bicchiere del frullatore ad immersione le foglioline degli spinaci, olio, parmigiano, mandorle tritate ed acqua quel tanto che basta per ottenere una crema fluida. Regolare con sale e pepe. Trasferire il pesto in una padella e fare saltare gli gnocchi.
Per la cialda di parmigiano scaldare una padellina con rivestimento antiaderente e quando è calda fare cadere il parmigiano formando un cerchio di 15 centimetri di diametro di spessore non troppo alto. Quando il parmigiano si sarà ammorbidito e compattato, staccare con delicatezza e mettere in forma(io ho usato il mattarello) lasciando raffreddare.
Potete utilizzare la preparazione con la cialda di parmigiano come antipasto, dimezzando la dose degli altri ingredienti.
Con questa ricetta partecipo al contest di Stefania FornoStar

 

Dimenticavo, Buona Pasqua a tutti e…buon riposo!

 
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche...

1 commento

  • Forno Star
    22 aprile 2014 at 22:37

    Scusami tanto se arrivo solo ora, ma sono stata fuori per la Pasqua senza neanche la possibilità di una connessione decente. Però mi sono gustata adesso questo primo davvero stuzzicante, e assolutamente insolito nella modalità del procedimento degli gnocchi. Devo assolutamente provarli! E che dire del pesto con gli spinaci? Insomma una ricetta azzeccatissima!!!

Rispondi a Forno Star Annulla risposta

Seguimi anche su…

CONGRANODISALE

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Collaboro con La scuola di Cucina Intelligente

Gioco con

Image and video hosting by TinyPic