Confettura di pesche e menta


confettura-di-pesche-e-menta-03

Preparare delle confetture è il modo migliore per ritrovare il sapore della frutta che l’estate ci regala in grande quantità.
Quest’anno, dopo avere fatto una prima prova, mi sono lanciata nella produzione della confettura di pesche, aromatizzata con foglie di menta.
Ho scoperto che mi piace tantissimo, io che da sempre mangio quasi esclusivamente confettura di albicocche!
A dirla tutta la menta è del mio vicino che me l’ha regalata in cambio della promessa di un vasetto di confettura da assaggiare.
Per il procedimento devo ringraziare una carissima amica, Cristina, sempre molto precisa e disponibile. Cristina mi ha anche regalato la scatola di timbrini che vedete in foto, sono carinissimi e quando li ho usati mi sembrava proprio di essere tornata bambina!

confettura-di-pesche-e-menta-01

Confettura di pesche e menta

Ingredienti

1 Kg di pesche mature
350 g di zucchero
1 cucchiaio di foglie fresche di menta

Procedimento

Per preparare la confettura di pesche, lavate le pesche, asciugatele, tagliatele a metà e togliete il nocciolo.
Raccogliete le pesche tagliate a pezzetti in una casseruola larga, aggiungete lo zucchero e portate velocemente ad ebollizione.
Proseguite la bollitura per due-tre minuti, quindi togliete dal fuoco e fate raffreddare il più velocemente possibile.
Quando il composto è a temperatura ambiente, riportate sul fuoco, aggiungete la menta e fate bollire sempre a fuoco alto fino al raggiungimento di 102°-103°. In questo modo il prodotto si conserverà per sei mesi.
Se non avete un termometro da cucina potete versare qualche goccia di composta su un piattino freddo, inclinarlo e se le gocce non scivolano il prodotto è pronto.
Versate la confettura in vasi lavati, sterilizzati e scaldati in forno a 110°, chiudeteli con capsule nuove e capovolgeteli su una griglia lasciandoli raffreddare in questa posizione fino a quando si è formato il sottovuoto (cioè fino a quando il tappo è inarcato verso l’interno).

Note
Scartate le parti deteriorate della frutta;
Tagliate la frutta a piccoli pezzi, le preparazioni con grandi pezzi tendono a rovinarsi più velocemente a causa dell’acqua che rimane all’interno della frutta;
Usate recipienti bassi e larghi, senza riempirli troppo, per facilitare l’evaporazione dell’acqua ed abbreviare i tempi di cottura mantenendo così il colore e il sapore della frutta;
Mettete sempre la data di preparazione.

confettura-di-pesche-e-menta-02

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche...

LEAVE A COMMENT

Seguimi anche su…

CONGRANODISALE

Instagram

Ed infine, pensando alle prossime feste, lo Zelten trentino. 
Dovrebbe riposare per dare il meglio, ma chi riesce a resistere!
.
Crostata con crema, semi di papavero e crumble...deliziosa!
.
Ecco il Maestro Manuel Marzari che sta terminando di preparare la Schwarzplentorte - Torta di grano saraceno con marmellata di mirtillo rosso senza glutine. .
Questa sera viaggio nei sapori del Trentino Alto Adige con il Maestro Manuel Marzari a @lascuoladicucinaintelligente 
Kaiserschmarren - Frittata dolce dell’Imperatore. .
Io vi avevo avvisato che era solo l’inizio...
Risotto con animelle e fichi secchi caramellati
...non potete immaginare!!!
Risotto mantecato alla crema di zucca, gelato al pecorino dolce e cardoncelli arrostiti.
Non ho ancora assaggiato, ma sono sicura che sarà eccellente!
Risotto mantecato alla ricotta, salmone grattugiato e limone candito...spettacolare!
Risotto mantecato con ostriche e Franciacorta Satén...un sapore di mare delizioso. 
Tutto questo e molto di più al corso dello chef Beppe Maffioli a La Scuola di Cucina Intelligente. 👉🏻clicca per tutti gli altri corsi @lascuoladicucinaintelligente
Risotto con i porri dell’Orto Beato , maggiorana, gamberi rosa e limoncedro
Un risotto delicato che esalta il sapore dei gamberi la  prima proposta dello chef Beppe Maffioli del ristorante Carlo Magno.

Collaboro con La scuola di Cucina Intelligente

Gioco con

Image and video hosting by TinyPic