Babka con cioccolato fondente e nocciole


babka-01-web
Babka, un dolce lievitato bello da vedere e buonissimissimo è la proposta di ottobre per Re Cake.
Cercando nel web informazioni sulla Babka ho scoperto che ne esistono almeno due versioni. Una spugnosa che assomiglia all’impasto delle brioches, senza ripieno e che viene ricoperta con una glassa alla vaniglia o al cioccolato diffusa in Polonia, Albania, Ucraina e Romania.
L’altra realizzata con un impasto a strati che può contenere cannella e cioccolato, associata alla tradizione ebraica.
Ho cercato anche di avere qualche notizia in più da Alina, un’amica della mia figliola, ma sapete come sono le ragazze d’oggi, sempre di corsa e con mille impegni non riesci mai ad acciuffarle!
Per ora l’unica cosa che mi ha detto è che Babka significa nonna, quindi posso azzardare che il significato sia pane della nonna.
Chissà se avrò la fortuna di conoscere altri dettagli!

babka-02-web

Babka al cioccolato fondente e nocciole

Ingredienti

per l’impasto
530 g farina 00
150 g burro
100 g zucchero
3 uova
12 g lievito di birra fresco
1 limone
120 ml di acqua

per il ripieno
130 g cioccolato fondente
120 g burro
100 g nocciole tostate
50 g zucchero a velo
30 g cacao amaro
2 cucchiai di zucchero semolato

per finire 
40 g miele
2 cucchiai di Marsala
2 cucchiai di acqua
1 anice stellato

Procedimento

Preparare l’impasto
Versare la farina, lo zucchero, il lievito (sciolto precedentemente in metà dell’acqua tiepida)  in una terrina.
Aggiungere le uova, il burro a temperatura ambiente, la buccia grattugiata del limone e iniziare ad impastare aggiungendo l’acqua rimasta a filo. Proseguire per una decina di minuti, l’impasto finale dev’essere elastico e piuttosto colloso.
Coprire con della pellicola e lasciar lievitare per 1h30 a temperatura ambiente, e poi 2 ore nel frigorifero (oppure tutta la notte in frigorifero).

Preparare il ripieno
Fare sciogliere il burro con il cioccolato a bagnomaria, aggiungere lo zucchero a velo e il cacao, mescolare bene il tutto. Stendere su carta da forno in due rettangoli di circa 28×38 e tenere al fresco per circa 20 minuti. A parte, tritare grossolanamente le nocciole.

Preparare la treccia 
Riprendere l’impasto, dividerlo a metà e stendere una metà in un rettangolo di circa 30x40cm. Appoggiare un rettangolo di cioccolato, cospargere con 1 cucchiaio di zucchero e metà delle nocciole. Arrotolare sul lato più lungo, poi tagliare il rotolo per metà nella lunghezza infine intrecciare le due metà, e disporre la treccia ottenuta in una teglia di 22x8cm (foderata con della carta forno).
Ripetere tutto ciò con l’altra metà dell’impasto.

Lasciare lievitare a temperatura ambiente per 1h o più in base alla temperatura della vostra cucina, poi infornare a 190°C, per 30-40 minuti, o fino a quando uno stecchino uscirà asciutto.

Preparare lo sciroppo per lucidare
Scaldare leggermente il Marsala, l’acqua e lasciare in infusione l’anice stellato, aggiungere il miele e spennellare le trecce appena sfornate.

babka-03-web

Note
– ho preparato una sola treccia dividendo gli ingredienti per tre;
– ho usato solo due grammi di lievito ed ho lasciato l’impasto in frigo tutta la notte;
– se la superficie scurisce troppo copritela con un foglio di carta argentata.
Image and video hosting by TinyPic

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe piacerti anche...

2 Commenti

  • SARA
    31 ottobre 2016 at 16:44

    Che meraviglia Patrizia… grazie per aver giocato con noi <3

    • Con grano di sale
      3 novembre 2016 at 17:51

      Grazie a voi per questa bellissima ricetta!!

LEAVE A COMMENT

Seguimi anche su…

CONGRANODISALE

Instagram

Ed infine, pensando alle prossime feste, lo Zelten trentino. 
Dovrebbe riposare per dare il meglio, ma chi riesce a resistere!
.
Crostata con crema, semi di papavero e crumble...deliziosa!
.
Ecco il Maestro Manuel Marzari che sta terminando di preparare la Schwarzplentorte - Torta di grano saraceno con marmellata di mirtillo rosso senza glutine. .
Questa sera viaggio nei sapori del Trentino Alto Adige con il Maestro Manuel Marzari a @lascuoladicucinaintelligente 
Kaiserschmarren - Frittata dolce dell’Imperatore. .
Io vi avevo avvisato che era solo l’inizio...
Risotto con animelle e fichi secchi caramellati
...non potete immaginare!!!
Risotto mantecato alla crema di zucca, gelato al pecorino dolce e cardoncelli arrostiti.
Non ho ancora assaggiato, ma sono sicura che sarà eccellente!
Risotto mantecato alla ricotta, salmone grattugiato e limone candito...spettacolare!
Risotto mantecato con ostriche e Franciacorta Satén...un sapore di mare delizioso. 
Tutto questo e molto di più al corso dello chef Beppe Maffioli a La Scuola di Cucina Intelligente. 👉🏻clicca per tutti gli altri corsi @lascuoladicucinaintelligente
Risotto con i porri dell’Orto Beato , maggiorana, gamberi rosa e limoncedro
Un risotto delicato che esalta il sapore dei gamberi la  prima proposta dello chef Beppe Maffioli del ristorante Carlo Magno.

Collaboro con La scuola di Cucina Intelligente

Gioco con

Image and video hosting by TinyPic